Le edizioni della StrAlessandria

Oltre 20 anni di progetti: ecco a cosa sono serviti i fondi raccolti con la StrAlessandria

2016

StrAlessandria-2016

L’edizione 2016 ha portato con sé una grande novità: è stata infatti la prima edizione del ponte! Luogo di partenza e d’arrivo è stato il nuovo Ponte Meier, che unisce la Città alla Cittadella.

Il valore simbolico della gara si rispecchia nello slogan “UNIAMO LE SPONDE!” che ci accompagnerà per un biennio. Esso evidenzia l’aspirazione nonviolenta della comunità alessandrina che vuole valorizzare le diversità come propria ricchezza.
Gli obiettivi e i progetti sostenuti direttamente sono:

  • DIAMOCI UNA MANO! Il progetto per i minori in difficoltà scolastica.
  • CIVIC RELAY! – staffetta civica E’ il progetto interculturale che l’Associazione di Alessandria VentiVenti rivolge agli studenti delle scuole superiori con metodologia comunicativa diretta e innovativa.
  • INTEGRAZIONE E’ il progetto che coinvolge la rete comunale delle Associazioni attive nell’accoglienza degli immigrati richiedenti asilo.
  • Les Etoile de Sidi Moumen è il centro culturale che opera nell’omonimo quartiere di Casablanca. E’ un libro e un film. E’ una filosofia sociale d’intervento che fronteggia la devianza con la cultura e l’arte.

La festa sportiva è stata per tutti con: la straragazzi, la partecipazione degli atleti diversamente abili e la gara all’interno delle mura del carcere.

ALESSANDRIA

4 diversi progetti per valorizzare l'aspirazione nonviolenta della comunità alessandrina

2015

StrAlessandria-2015

Il ricavato di tale corsa di solidarietà, evento sportivo che ogni anno anima le vie dell’area centrale cittadina, con migliaia di partecipanti, verrà devoluto a due interventi di cooperazione:

  • “Diamoci una mano” a favore della città di Gerico in Palestina, da tempo gemellata con il Comune di Alessandria, per la costituzione di un parco nel cuore stesso della città palestinese capace di produrre offerta turistica e risorse utili alla gestione del centro di riabilitazione per bambini diversamente abili
  •  “Diamoci una mano”, rivolto agli alunni minori della nostra Città in difficoltà scolastica, percorso questo avviato con la StrAlessandria 2014. Il progetto ha coinvolto famiglie e studenti delle scuole superiori e dell’università. Sono attualmente 24 i tutor che si prendono cura – due volte alla settimana – di una sessantina di alunni della scuola primaria e media accolti in diverse sedi della città nei quartieri e nelle scuole. La richiesta è in crescita: le risorse della StrAlessandria 2015 permetteranno di aumentare il numero di alunni e di tutor ancora in lista d’attesa.

La StrAlessandria del ventennale avrà un’attenzione particolare alla partecipazione di tutti i giovani, le donne, i cittadini diversamente abili, che in questa edizione avranno un ruolo da protagonisti.

ALESSANDRIA e JERICHO

Palestina, i due progetti si fanno più ampi e coinvolgenti.

2014

StrAlessandria-2014

Due sono i progetti in atto: per la gestione delle risorse idriche dell’acquedotto, con la finalità di ampliare la rete idrica in aree di nuovo insediamento e per la costruzione di un parco, con la finalità di sviluppare risorse per il mantenimento costante del centro di riabilitazione per i bambini diversamente abili, di recente inaugurazione.
I fondi della StrAlessandria integreranno quelli già stanziati da Aato6 alessandrino sul progetto di ICS Onlus.

ALESSANDRIA e JERICHO

Palestina, contro la dispersione scolastica per i diritti dei minori.

2013

StrAlessandria-2013

Il progetto Intrecciare storie. Donne al lavoro in Marocco e Somalia è il protagonista della StrAlessandria numero diciotto. In Marocco, nella cittadina rurale di Boujaad, la StrAlessandria finanzia la costruzione di una cooperativa di tessitrici di tappeti. In Somalia, nel villaggio di Ayuub, il ricavato della StrAlessandria serve a retribuire le operatrici sanitarie dell’ospedale realizzato in memoria dell’insegnante alessandrina Laura Garavelli.

MAROCCO e ALESSANDRIA

Sostegno alle donne che tessono e che si organizzano

2012

StrAlessandria-2012

Il progetto Intrecciare storie. Donne al lavoro in Marocco e Somalia è il protagonista della StrAlessandria numero diciotto. In Marocco, nella cittadina rurale di Boujaad, la StrAlessandria finanzia la costruzione di una cooperativa di tessitrici di tappeti. In Somalia, nel villaggio di Ayuub, il ricavato della StrAlessandria serve a retribuire le operatrici sanitarie dell’ospedale realizzato in memoria dell’insegnante alessandrina Laura Garavelli.

MAROCCO e SOMALIA

Due progetti a sostegno del lavoro delle donne tessitura e sanità

2011

StrAlessandria-2011

Con la sedicesima StrAlessandria parte la fase 2 del progetto “Bambini in gioco. Cura delle disabilità infantili ad Alessandria e Alba Iulia (Romania)”.L’Ospedale Infantile di Alessandria utilizza i fondi per rinnovare la borsa lavoro ai due neuropsicomotricisti, mentre il “Centrul Reziden?ial Pentru Copii Cu Dizabilit??i Multiple” ristruttura una casa vacanze in montagna per le famiglie con portatori di handicap che ha acquistato con l’avanzo della StrAlessandria 2011.

ROMANIA

Alba Iulia - rinnovo della borsa di studi per i neuropsichiatri del centro

2010

StrAlessandria-2010

La quindicesima edizione della StrAlessandria celebra il gemellaggio tra il Comune di Alessandria e il Comune di Alba Iulia con il progetto “Bambini in gioco. Cura delle disabilità infantili ad Alessandria e Alba Iulia (Romania)“. Il ricavato è diviso tra l’Ospedale Infantile Cesare Arrigo per l’impiego di due neuropsicomotricisti e il Centrul Reziden?ial Pentru Copii Cu Dizabilit??i Multiple che necessita di una urgente ristrutturazione. Il Sindaco di Alba Iulia partecipa alla manifestazione e inaugura Piazza Alba Iulia. Si corre in ricordo di Paolo Paoli, “la voce” della StrAlessandria.

ROMANIA

Alba Iulia - cura delle disabilità infantili con l'Ospedale C. Arrigo di Alessandria

2009

StrAlessandria-2009

 

La Stralessandria numero quattordici prosegue il suo impegno nel Sud-Est asiatico con “Cambogia.

Acqua pulita per tutti. Fase 2”. I pozzi realizzati salgono a 106. Ma 1 euro per ogni iscritto è devoluto anche alle popolazioni dell’ Abruzzo colpite dal terremoto. Gli iscritti sono 6.700, un record senza precedenti. Si corre in ricordo di Gina Lana in Toti.

CAMBOGIA

I pozzi realizzati salgono a 106 ma una parte viene devoluta per il terremoto dell'Abruzzo

2008

StrAlessandria-2008

La tredicesima StrAlessandria promuove il progetto “Cambogia. Acqua pulita per tutti” ed è dedicata alla memoria di Onesta Carpenè, il motore della cooperazione alessandrina in Cambogia.

Nelle zone di Staug e Taing Krasaing vengono costruiti 46 pozzi, dotati di filtro e pompa manuale per le abitazioni di famiglie in cui vi sono portatori di handicap o vittime delle mine.

CAMBOGIA

A Stung e Taing Krasaing vengono costruiti 46 pozzi per famiglie povere

2007

StrAlessandria-2007

Continua la corsa di solidarietà per l’Argentina con l’acquisto di attrezzature mediche per il reparto di cardiologia dell’Ospedale Infantile “Vilela” di Rosario. Questa edizione della StrAlessandria presenta anche due importanti novità: la StraRagazzi, iniziativa pomeridiana dedicata ai più piccoli, e l’attenzione per l’ambiente, con l’impiego di materiali ecologici per il materiale promozionale della manifestazione.

ARGENTINA

Attrezzature per il reparto di cardiologia infantile dell'Ospedale "Vilela" Rosario

2006

StrAlessandria-2006

L’edizione numero undici della StrAlessandria inaugura l’attività di cooperazione in Argentina. I fondi raccolti sono infatti destinati alla ristrutturazione del reparto di medicina generale dell’Ospedale “Carrasco” di Rosario, la città argentina con cui è gemellato il Comune di Alessandria e con cui gli alessandrini condividono ancora oggi legami di parentela e affinità.

ARGENTINA

Ristrutturazione di un reparto dell'Ospedale "Carrasco" di Rosario

2005

StrAlessandria-2005

Con il decennale della StrAlessandria si conclude il progetto “Mitava”. Il 4 ottobre 2005, alla presenza delle massime autorità locali, si inaugura la nuova scuola a Mitava. I lavori, eseguiti con manodopera del villaggio secondo il metodo dell’”autocostruzione” hanno comportato una spesa totale di circa 28.000 €. Il risparmio di 10.000 € sulla cifra preventivata è stato destinato alla costruzione di altre due aule e di un pozzo.

MOZAMBICO

Ultimazione e costruzione di altre due aule e di un pozzo per il villaggio

2004

StrAlessandria-2004

I proventi della nona StrAlessandria sono devoluti al progetto “Mitava” per la costruzione di una scuola e l’apertura di un centro di alfabetizzazione nel villaggio di Mitava, regione di Niassa, nel nord del Mozambico. Mitava è un villaggio rurale di oltre 5000 abitanti che vivono in palhotas, capanne di rami e fango col tetto di paglia, senza elettricità e acqua. L’obiettivo in due anni è quello di raccogliere 40.000 € euro.

MOZAMBICO

Costruzione di una scuola e di un centro di alfabetizzazione a Mitava

2003

StrAlessandria-2003

L’ottava edizione della StrAlessandria vede di scena la Bulgaria, con il progetto “La Cicogna“. Si tratta della formazione del personale medico e della ristrutturazione del reparto di Neonatologia dell’Ospedale Regionale di Pazardjik. Il progetto ottiene in Bulgaria una risonanza nazionale con la partecipazione all’inaugurazione del nuovo reparto anche del Ministro agli Affari Sociali bulgaro.

BULGARIA

Ristrutturazione reparto di Neonatologia dell'Ospedale di Pazardjik

2002

StrAlessandria-2002

Afghanistan: inneschiamo i diritti” è una campagna di solidarietà e di informazione sulla tragica situazione dell’Afghanistan, in collaborazione con la Campagna Italiana contro le Mine. I fondi raccolti dalla settima edizione sono devoluti all’associazione di sminamento afghana OMAR International (Organization for Mine clearance and Afghan Rehabilitation), che realizza anche corsi di prevenzione dal pericolo delle mine.

AFGHANISTAN

Finanziamento di azioni di sminamento e di prevenzione sul loro pericolo

2001

StrAlessandria-2001

Nella sesta edizione prosegue l’impegno sul progetto “Ciao Habib“. A confermare il ruolo della StrAlessandria quale partecipata e visibile espressione della solidarietà alessandrina, le si affianca una sorta di convention delle associazioni del volontariato locale denominata Alessandria  StraSolidale.

MAROCCO

Viene ultimato il progetto a Segangan ... nasce "Strasolidale"

2000

StrAlessandria-2000

Con la quinta edizione la StrAlessandria avvia il progetto “Ciao Habib“,incentrato sull’idea del Mediterraneo come elemento unificante delle opposte sponde europea e nordafricana. La raccolta fondi riguarda la costruzione di un ambulatorio con sala parto a Segangan, nel Marocco settentrionale. La piazza ospita le associazioni dei portatori di handicap e uno stand della campagna “Sdebitarsi” che raccoglie firme per la cancellazione del debito estero dei paesi del terzo mondo.

MAROCCO

Nell'area settentrionale a Segangan costruzione di un ambulatorio con sala parto

1999

StrAlessandria-1999

La quarta edizione è costruita con un duplice intento. Per un verso, conclude il biennio dedicato al progetto Miranda. Nel corso del 1999, infatti, si completa la raccolta dei50 milioni che rappresentavano l’obiettivo “alessandrino” e si ottiene il finanziamento complessivo del progetto da parte del Ministero degli Esteri. Per un altro verso, si rilancia la Campagna per la messa al bando delle mine.

.

INTERNAZIONALE

Ultimato il progetto "Miranda". Campagna per la messa al bando delle mine antiuomo

1998

StrAlessandria-1998

Con il progetto Miranda si ritorna all’America Latina e al settore sanitario infantile: si tratta infatti di ristrutturare e ampliare l’ospedale infantile universitario “José Luis Miranda” di Santa Clara, Cuba. Su questo progetto parte un’ampia campagna di sensibilizzazione nelle scuole.

CUBA

Santa Clara - ristrutturazione ospedale infantile Miranda

1997

StrAlessandria-1997

La seconda edizione è dedicata al progetto “Cambogia 2000 – Una scuola al posto delle mine” per costruire una scuola elementare in una località cambogiana in cui la presenza di profughi comporta improvvisamente la necessità di strutture educative. La scuola viene costruita e inserita in un programma educativo sperimentale curato dall’Unesco. Il successo della seconda edizione supera il precedente: oltre 4.000 iscritti.

CAMBOGIA

Costruzione di una scuola al posto delle mine in una zona di rifugiati

1996

StrAlessandria-1996

La prima edizione della StrAlessandria si svolge quasi per caso con l’obiettivo di  raccogliere fondi per La Mascota, progetto per la realizzazione di un hotelito ove ospitare i genitori dei bambini sottoposti a prolungati cicli di cura antileucemica nell’ospedale infantile di Managua (Nicaragua).

La prima StrAlessandria punta a radunare qualche centinaio di partecipanti e, invece, vi si iscrivono più di 3.000 persone: ci sono le premesse per ripetere l’iniziativa.

NICARAGUA

Managua - lotta alla leucemia infantile con l'ospedale La Mascota

Replica Orologi